Vitamin Center Blog
Come recuperare energie dopo influenza e coronavirus

Come recuperare energie dopo la malattia – i consigli del Coach

È stato un inverno lungo e molti di noi si sono trovati ad affrontare malanni stagionali e influenze, se non virus peggiori. Fortunatamente con il caldo la situazione sembra migliorare ma anche se guariti il nostro fisico ci mette un po’ a recuperare la forma e la vitalità che aveva in precedenza.

Coach Eugenio Paniccia di dà alcuni consigli su come tornare al massimo delle nostre energie fisiche e mentali attraverso un’alimentazione adeguata, l’esercizio fisico e il supporto di alcuni integratori. 

Tornare in forma dopo la malattia: alimentazione e integrazione

L’inverno porta con sé numerose problematiche legate al freddo e ai bruschi cambi di temperatura. Le influenze stagionali arrivano in modo inaspettato ed è difficile prevenirle. Quest’anno, come se non bastasse, è arrivata anche la malattia da Coronavirus Covid-19.

L’influenza e la Covid-19 sono patologie annose, che costringono a un riposo forzato per periodi prolungati di tempo, vanno combattute senza indugi e una volta superate è necessario pianificare un recupero graduale e ricostituente per poter recuperare la propria forma e vitalità. 

Cosa mangiare per combattere la stanchezza

Gli strascichi di queste malattie sono noti e difficili da combattere: stanchezza e spossatezza permangono per diversi giorni, non è semplice rientrare subito tornare subito a pieno regime.

Una vera e propria ripresa alla vita normale va pianificata anche grazie ad un’alimentazione sana ed equilibrata. È raccomandabile affidarsi a cibi freschi, che apportino vitamine e sali minerali (frutta e verdura in primis) e che abbiano pochi grassi in modo da facilitare la digestione.
Sono consigliati i carboidrati di più facile assimilazione (riso, patate, pasta) per non sovraccaricare eccessivamente l’apparato digerente e la giusta quantità di proteine (carne, pesce, uova, latticini, formaggi, legumi) per permettere al nostro corpo di rigenerarsi velocemente.

L’importanza dell’idratazione

È importante tenere a mente la necessità di reidratarsi completamente. Quindi è consigliabile bere acqua e altri tipi di liquidi come brodi, delle spremute o centrifughe, tè, tisane, succhi di frutta e tutti quei liquidi che possono contribuire ad una migliore e più efficiente idratazione.

Brodi o minestre, inoltre, possono aiutare ad aumentare lo scarso appetito che si accusa durante la malattia: il nostro corpo ha bisogno di essere alimentato in maniera costante ed equilibrata e, per combattere le sensazioni di inappetenza o problemi gastrointestinali, sarà utile assumere cibi in forma liquida.

alimenti per recuperare l'energia

I nutrienti più importanti dopo la malattia

Entrando nello specifico, esistono alcuni micronutrienti fondamentali che non possono mancare nell’organismo a seguito di un decorso post-malattia:

  • Vitamina B3, è fondamentale per la respirazione delle cellule, favorisce la circolazione sanguigna, funge da protettivo per la pelle, ed è utilissima nel processo di digestione degli alimenti. È contenuta in alimenti come tonno, cereali, fegato di suino, lievito di birra secco, caffè istantaneo in polvere, funghi secchi, crusca di grano, peperoncino in polvere, arachidi, paprika, sarde, sgombro sott’olio.
  • Vitamina B5, che garantisce una più forte ripresa a seguito di infezioni, si trova in legumi e le frattaglie, ma anche il tuorlo d'uovo, i funghi essiccati, il lievito di birra e il fegato di suini, bovini e ovini.
  • Vitamina B6, che consente il recupero e il rafforzamento degli anticorpi ed è contenuta in alimenti quali patate, cereali integrali e derivati, uova, frutta fresca e frutta secca, funghi, cioccolato, castagne.
  • Vitamina B12, è nota anche come la “vitamina dell’energia” per il suo potere energizzante, non può essere prodotta sinteticamente, si trova principalmente nella e nel pesce, nel rosso d’uovo e nei formaggi.
  • Vitamine A, C, E, contenute principalmente in frutta e verdura e utili soprattutto per via delle proprietà antiossidanti. Accelerano i processi di rigenerazione e hanno capacità e antinfiammatorie.
  • Sali minerali, necessari per la regolazione osmotica e il mantenimento dell'equilibrio acido-base. La salute di ossa e denti. La coagulazione del sangue ed il corretto funzionamento dei muscoli.
  • Probiotici ed enzimi digestivi, utili per riequilibrare la flora batterica intestinale e regolarizzare l’intestino. Indicati nei casi che hanno visto interessamento di stomaco ed intestino con sintomi quali nausea, diarrea e vomito.

Integratori post-malattia: quali scegliere

Per garantire un recupero più veloce, è spesso buona norma ricorrere all’utilizzo di integratori alimentari che permettano di apportare le giuste quantità di questi micronutrienti.

Un’integrazione multivitaminica può infatti essere un buon aiuto, coadiuvato da un’alimentazione corretta, per poter aiutare il nostro organismo a superare la fiacca del post malattia.

Ve ne sono alcuni particolarmente indicati per via delle capacità nutritive in essi contenute:

  • Multivitaminico e multiminerale: forniscono vari nutrienti essenziali e/o non essenziali al corpo nelle quantità minime giornaliere raccomandate. Aiutano a prevenire sia le carenze vitaminiche sia quelle minerali. 1 compressa al giorno di V Factor 2.0 apporterà tutte le vitamine, minerali e micronutrienti necessari. 
  • Complesso di Vitamine B: servono a fornire al corpo tutte le vitamine B, necessarie per permettere una più rapida assimilazione del cibo. 1 capsula di B Ultra al giorno apporterà tutte le vitamine del gruppo B in quantità più che sufficienti.
  • Vitamina C: la vitamina C contribuisce alla protezione delle cellule dallo stress ossidativo, normale formazione del collagene per la normale funzione di ossa, cartilagine e pelle, normale funzione del sistema nervoso, normale metabolismo energetico, mantenere la normale funzione del sistema immunitario durante e dopo l'intenso sforzo fisico. 1 compressa di Vita C 1000 apporteranno la quantità sufficiente a riscontrare gli effetti benefici elencati.
  • Vitamina D: la vitamina D contribuisce alla normale funzione del sistema immunitario ma anche al normale mantenimento delle ossa, dei denti e della funzione muscolare.
  • Infine la vitamina D contribuisce al normale assorbimento ed utilizzo di calcio e fosforo. 1 compressa di VITAMINA D + K 2000 assicurerà la quantità sufficiente di vitamina D e quella di vitamina K per una migliore assimilazione.
  • Prebiotici ed enzimi: I prebiotici svolgono un ruolo di sostegno nel funzionamento del metabolismo e per mantenere efficiente il sistema immunitario. Gli enzimi digestivi aiutano l'apparato digerente a scomporre i cibi introdotti mediante l'alimentazione, rendendoli facilmente assimilabili dall'organismo. 3 capsule al giorno di Enzicol agiranno positivamente su tutto l’apparato gastrointestinale, in special modo sull’intestino e la sua regolarità. 

Seguendo questi consigli potrete tornare alla vita di tutti i giorni rapidamente, ritrovando le energie e la forza adatte ad affrontare lavoro ed allenamento. Pronti per recuperare il tempo passato a letto, in queste settimane di quarantena.

Buona vita,

Eugenio Paniccia

NSCA-Certified Personal Trainer®
Bodyrecomp specialist
Certified Kinesiologist
www.eugeniopaniccia.com

PRODOTTI CORRELATI

Multivitaminico "V-Factor 2.0" - VitaminCompanyVitamina D + Vitamina K - VitaminCompanyVitamine del gruppo B - B Ultra - VitaminCompanyEnzimi e probiotici - Enzicol - VitaminCompany

Seguici