Seguici

Vitamin Center Blog

INTEGRATORI PER IL BENESSERE DI PELLE E CAPELLI- DOTT.MASSIMO SPATTINI

Nella medicina moderna che si basa molto su esami di laboratorio e strumentali si è un po’ persa l’antica branca semeiologica dell’ispezione. I medici subissati da burocrazia non spogliano più i pazienti, non analizzano più i segni del viso o degli annessi cutanei come pelle, unghie, capelli, peli etc. In realtà sono molte le informazioni che si possono trarre da una visita di questo tipo. Pelle e capelli spesso fungono da campanelli d’allarme per squilibri vari. Ai cambi di stagione per l’adattamento alle temperature si può avere un incremento della fragilità di quest’apparato ma se le condizioni di stress persistono anche questo indebolimento può mantenersi nel tempo. La pelle è un’interfaccia estesa del nostro corpo e risente di insulti sia interni che esterni all’organismo. Pensiamo a quanto i radicali liberi o i raggi solari possono intaccare la salute del nostro apparato tegumentario. Prima di tutto bisogna allontanare le possibili malsane abitudini come l’ingestione di zuccheri semplici, l’alcol, l’abitudine al fumo di sigaretta e l’uso di detergenti chimici.. Ma quali sono le sostanze utili alla salute di pelle e capelli? Vediamone alcune insieme. MIGLIO: Il miglio è un cereale giallo, piccolo e rotondo, privo naturalmente di glutine, ricco di magnesio, fosforo, potassio e silicio. Svolge un’azione di rinforzo su tutto l’apparato tegumentario (pelle, unghie e capelli) ma è importante anche per ossa e smalto dentario. Contiene vitamina A, vitamine del gruppo B (tiamina, niacina, folati). Ha un discreto contenuto di Acido Salicilico che è un buon alleato della salute della pelle visto che aumenta la produzione di collagene. Ha azione antistress (lo stress è spesso implicato nei disturbi della pelle e nella caduta dei capelli) mediata dal triptofano, fondamentale per la produzione di serotonina, neuromediatore del riposo e del recupero. MSM: Le proprietà del metilsulfonilmetano derivano dal suo contenuto di zolfo in forma largamente biodisponibile utilizzato dall’organismo tra le altre cose per aminoacidi solforati quali metionina, cisteina (precursore del glutatione) e taurina. MSM è presente in alimenti di origine animale e vegetali ma viene distrutto facilmente con le cotture. Anch’esso è responsabile della formazione di collagene quindi importante per la cute. I capelli sono ricchi di ponti di solfuro quindi traggono beneficio dall’integrazione di MSM. EQUISETO: L'equiseto stimola il trofismo del cuoio capelluto, favorisce la crescita dei capelli. Ha azione astringente e riduce la produzione di sebo. Contiene silicio che è in grado di rinforzare le unghie fragili. MOLIBDENO: Insieme allo Zinco è importante per la produzione di cheratina di cui beneficia tutto l’apparato tegumentario (pelle, capelli, unghie). SELENIO: Oligoelemento che funge da importante antiossidante per la pelle e gli annessi (stimola la glutatione perossidasi). I livelli organici troppo bassi o troppo alti di questo oligoelemento producono capelli più fragili e una maggior propensione alla caduta. La disponibilità in natura dipende dal contenuto nei terreni e nel nostro paese il selenio è solitamente poco abbondante tanto che viene addizionato a cibi come le patate. BIOTINA: Altrimenti definita vitamina H regola l’attività delle ghiandole sebacee. Una carenza di biotina è stata associata a malattie cutanee come eritemi, dermatite seborroica, acne. Utile l’integrazione con biotina anche nella caduta dei capelli, magari associata all’acido pantotenico. Può altresì migliorare la composizione delle unghie e in caso di fragilità ungueale può essere utilizzata con successo. PROLINA: Coinvolta nella produzione di collagene e del tessuto connettivo in generale è spesso aggiunta a creme e maschere per la cura del viso (la bava di lumaca ad esempio ne è particolarmente ricca). COLLAGENE 1,2,3: Principali componenti del tessuto connettivo. Con l’invecchiamento si ha una perdita di collagene con un assottigliamento del derma e un calo della idratazione della cute (comparsa di rughe). Gli enzimi preposti alla degradazione del collagene sono le Metallo-Proteinasi. Queste in assenza di esposizione ai raggi solari sono in equilibrio con l’attività dei fibroblasti che producono collagene. L’azione degli antiossidanti sulla cute di cui abbiamo parlato sopra deriva dalla protezione contro i radicali liberi prodotti durante l’esposizione solare. DMAE: (Dimetilaminoetanolo), ha effetto antinfiammatorio con un miglioramento anche del tono dei muscoli facciali in quanto è un precursore dell’acetilcolina che è il neurotrasmettitore implicato nella contrazione dei muscoli cutanei. Il DMAE ha dimostrato di poter migliorare la qualità della pelle contrastando l'invecchiamento cutaneo. Secondo alcuni studi, il DMAE mostrerebbe benefici nel migliorare l'aspetto di rughe grossolane (occhiaie sotto gli occhi, pieghe naso-labiali e rilassamento cutaneo). Come integratore però in Italia non è ammesso ACIDO IALURONICO: Polisaccaride naturalmente prodotto dal nostro organismo, con lo scopo di trattenere l’acqua nei tessuti, mantenere l’idratazione e proteggerli da insulti vari.  A livello della pelle, favorisce la fisiologica produzione di Collagene. La sua disponibilità organica cala con l’invecchiamento, l’esposizione al sole e all’inquinamento. È in grado di formare una pellicola superficiale che impedisce la dispersione dell’acqua e mantiene l’equilibro idrolipidico per cui è spesso addizionato a creme e cosmetici. A livello dei capelli esplica lo stesso effetto irrobustendoli. CISTEINA: Aminoacido non essenziale coinvolto nei meccanismi antiossidanti (precursore della taurina) e il maggior costituente della cheratina sostanza fondamentale per la tonicità di pelle e capelli. Soggetti carenti di cisteina possono presentare capelli depigmentati ed indeboliti. ACIDO PANTOTENICO: Utilizzato con efficacia nelle pelli secche (xerosi) ha proprietà idratanti, emolienti e lenitive. Utile anche nelle lesioni acneiche. In vitro ha dimostrato capacità replicative sui fibroblasti oltre che un effetto antiossidante. Sui capelli ha mostrato effetto anti caduta e anti canizie. B6: (Piridossina) nota per la macrocarenza “Pellagra” che si presentava con una dermatite destruente (oltre che con demenza e diarrea). Una carenza di B6 provoca un calo della biodisponibilità organica della cisteina. Può altresì condurre ad un peggioramento dell’acne, eczemi e perdita di capelli. ZINCO: Minerale necessario per far crescere i capelli (una sua deficienza porta a caduta), favorisce la sintesi della cheratina, utile come antiossidante e ha dimostrato una certa efficacia nel trattamento dell’acne. SILICONE: E’ chimicamente combinato con le frazioni di glucosamminoglicani di alcuni tipi di tessuto connettivo. Il silicone permette l’associazione tra le macromolecole delle fosfoproteine mucopolisaccaridiche e il collagene ed è fondamentale per la formazione della cheratina.  Massimo Spattini Medico Specialista in Scienza dell’Alimentazione Specialista in Medicina dello Sport  PRODOTTI CORRELATI

Come perdere peso - i consigli di Simone Bestagno

A volte anche se curiamo la nostra alimentazione e facciamo movimento, è necessario appportare alcuni cambiamenti alla nostra routine per raggiungere gli obiettivi che ci siamo prefissati. Una ragazza si è infatti rivolta all'atleta Simone Bestagno per chiedergli aiuto in vista di un appuntamento di lavoro imporrtante.Ecco come mettersi in forma e perdere qualche chilo di troppo in vista di un servizio fotografico.

Leggi tutto