Vitamin Center Blog
TORNARE IN FORMA CON DIMAGRA 2.0  DOTT MARCO GUERCIONI

TORNARE IN FORMA CON DIMAGRA 2.0 DOTT MARCO GUERCIONI

Dando per ormai scontato e assodato che una dieta ben strutturata e bilanciata, insieme alla giusta attività fisica, sono aspetti chiave per la salute in generale e per chi ha l’obiettivo di migliorare la composizone corporea e la perdita di grasso.
Premesso questo, a volte, in concomitanza ad uno stile di vita corretto, diventa sempre più difficile ottenerlo, soprattutto se si hanno accumuli localizzati o se si il metabolismo basale non è più attivo come una volta.
Per questo motivo sono nati negli anni i famosi ‘’termogenici’’ che in teoria, alcuni ben formulati e altri meno, influiscono ‘’sull'aumento del metabolismo’’ e sulla riduzione dell’appetito migliiorando la compliance alla dieta e il dimagrimento. Questi termogenici sono solitamente composti in stack di prinicipi attivi, estratti erbali, come ad esempio il nuovo arrivato ‘’DIMAGRA 2.0’’ , che contiene una miscela bilanciata di molecole scientificamente funzionali e sinergiche tra loro in ottica dimagrimento, diminuzione dell’appetito e incremento energetico sempre in concomitanza di un deficit calorico di base.

Il problema di base di un termogenico spesso è quello di esaurire le capacità di resistenza allo stress dell’organismo, nello specifico delle surrenali, che per via della presenza, nei classici termogenici, non bilanciata di soli stimolanti tendono a mettere a rischio anche la produzione di cortisolo e le sindromi da affaticamento ad esso associato

VITAMINCOMPANY presenta un validissimo supporto bilanciato e ragionato per le nostre fasi di ‘’definizione’’ per supportare le fasi di allenamento e per mantenerci attivi durante il giorno "DIMAGRA 2.0 "

Vediamo cosa contiene:

Caffeina: è un alcaloide naturalmente presente in diverse piante: nel caffè ad esempio o il tè, il cacao, il guaranà. Questa sostanza è considerata uno stimolante fisico ma che agisce anche a livello mentale aumentando la concentrazione, il senso di allerta, diminuzione della fatica e perciò un valido aiuto nel lavoro e nello sport. Ha un azione stimolante sul sistema nervoso centrale tramite il rilascio delle catecolamine e aumento di energia e attenzione, ma ha anche altri effetti essendo uno stimolante anche sulla digestione e battito cardiaco. Il suo effetto lipolitico è riconducibile proprio al fatto che aumenta la stimolazione delle catecolamine.

Arancia Amara come estratto in sinefrina: la sinefrina derivata dall’arancio amaro è una sostanza che incrementa nel nostro corpo il rilascio di catecolamine ( noradrenalina e adrenalina) che si traduce nei loro effetti quali riduzione dell’appetito e aumento del dispendio energetico basale sostenendo indirettamene il dimagrimento se ci sono le basi alimentari adeguate

Combo: Sinefrina + caffeina + salice possono in qualche modo essere identificate come la combo stack stimolante legale e naturale più completa che ci sia.

la capsaicina agisce direttamente sull’aumento della termogenesi grazie alla capacità di trasformare il tessuto bianco adiposo a tessuto adiposo bruno (BAT), migliora la sensibilità periferica al glucosio e diminuisce il grasso viscerale. La capsaicina agisce soprattutto sul tessuto adiposo bruno favorendone la dissipazione in calore.

Le sostanze stimolanti come la Sinefrina, la caffeina e la tirosina permettono di incrementare i livelli circolanti di catecolammine, in particolare di noradrenalina, ma se non vengono abbinate correttamente il loro effetto viene annullato e mal sfruttato dalle reazioni fisiologiche del nostro organismo

L'estratto di salice permette, come la sua famosa figlia Aspirina, di fermare/rallentare un processo enzimatico di formazione delle prostaglandine E2 che normalmente vengono rilasciate a seguito di un persistente legame tra noradrenalina e recettori beta adrenergici. Le prostaglandine in questo caso bloccherebbero l’effetto dimagrante delle catecolammine stimolate da sinefrina e caffeina, grazie quindi alla salicina è possibile evitare questo problema.

La noradrenalina prodotta a seguito delle sostanze stimolanti(tirosina,teobromina, sinefrina, caffeina ecc) , subisce comunque un secondo ostacolo intracellulare, dove la protagonista è l'adenosina. Quest'ultima prodotta dopo prolungata stimolazione recettoriale, inibisce la formazione di cAMP, ovvero l'indicatore di bassa energia cellulare necessario per amplificare i processi lipolitici/glicolitici.

Inoltre la caffeina e la teobromina inibiscono l'azione delle fosfodiesterasi che bloccano la formazione del cAMP, ovvero bloccano un meccanismo che ridurrebbe la lipolisi.

In pratica nella cellula, c’è un altro ostacolo chiamato ADENOSINA, che blocca la liberazione di energia dopo un po di tempo, la teobromina e la caffeina lavorano in sinergia e si rimedia anche a questo inconveniente

Inoltre la noradrenalina a livello cellulare/muscolare, stimola la sintesi proteica, ergo un mantenimento dei livelli di questo meccaniscmo, ne risentirá positivamente anche la componente muscolare.

La teanina: aminoacido normalmente nel tè, può passare la barriera ematoencefalica e riduce gli effetti ansiogeni e eccessivamente stimolanti della caffeina, rendendo gli effetti stimolanti meno invadenti sull’equilibrio dell'umore. In abbinamento agli stimolanti si utilizza appunto per evitare gli effetti collaterali tipici come disturbi del sonno, tremolii e ansia.

Gynostemma Pentaphyllum La maggior parte dei suoi effetti "benefici" al di là degli effetti anti diabetici (che sono mediati da una possibile combinazione di attivazione AMPK e inibizione PTP1B) proviene dall'induzione di enzimi antiossidanti e dalla protezione delle cellule dal danno ossidativo nel tempo. Ha un ruolo di protezione importante per genesi di alterazioni del dna se assunta a scopo prenventivo, inoltre la sua funzione si traduce nel contrastare l’accumulo di grasso all’interno della cellula.

Sinergia per la tiroide?

Coleus estratto in forskolina: il Coleus Forskohlii è una pianta molto utilizzata e conosciuta in India e nel sudest asiatico. Le radici di questa pianta contengono un composto chiamato Forskolina

La forskolina derivata dal coleus forskohlii, é una delle sostanze più utilizzate allo scopo di aumentare i livelli intracellulari di cAMP, addirittura utilizzata nel trattamento del glaucoma e alcune patologie cardiache proprio per questa sua azione. Incrementa anche l'attività tiroidea per il suo ruolo nel l'influenzare la richiesta energetica cellulare.

Guggul come "estratto di guggulsteroni": I guggulsteroni sono steroli di origine vegetale estratti dalla resina della pianta Commiphora Mukul originaria del deserto egizio e turco, ma è presente anche in India. La resina dalla quale si estraeva, era utilizzata nella cura di diversi disturbi, specialmente nella medicina ayuervedica. Da dati scientifici, il ruolo dei guggulsteroni sembra incrementare il dimagrimento rendendo il rapporto favorevole tra T3 e T4, ciò si traduce in una lipolisi più efficiente e continuativa abbinata ad una ipocalorica

hanno un effetto “simile” a quello fisiologico del SELENIO. L’assunzione di questi steroli dovrebbe quindi promuovere l’aumento del rapporto tra T3 e T4, con conseguente incremento della molecola più attiva.

Selenio :Il Selenio è indispensabile per convertire il T4 (tetraiodiotironina) in T3 che è l’ormone più attivo. Inoltre favorisce la riduzione degli auto-anticorpi verso la tiroide (Tiroidite di Hashimoto).

iodio:Lo iodio è un componente necessario per la sintesi degli ormoni tiroidei T4 e T3. È uno dei pochissimi nutrienti DIFFICILI da apportare anche per mezzo di una dieta equilibrata. Ad esempio, per un adulto SANO, se ne stima un fabbisogno di circa 150µg/die, mentre da indagini pubblicate sui LARN pare che su TUTTO il territorio nazionale l’apporto di iodio sia mediamente INFERIORE al necessario.

Il Dr. David Bronstein, uno dei maggiori esperti al mondo di tiroide e iodio, ritiene che il 95% della popolazione presenti carenze di iodio. Infatti, lo iodio contribuisce alla produzione di ormoni tiroidei. Lo iodio può inoltre essere integrato mediante le alghe, come il fucus e, per preservare lo iodio cellulare e impedirne la dispersione.

L'alimentazione ne copre solo 50-70 mg al giorno e pertanto l'integrazione di iodio è essenziale e priva di tossicità, se non si superano 1.000 mg al giorno come raccomandato dall'OMS.

tirosina non molto avvalorato il suo ruolo, ma riveste un ruolo importante nella sintesi di neurotrasmettitori e aumenta i livelli ematici di questi ultimi. La sua azione regolarizza l’umore, l’effetto della tirosina è molto evidente in pazienti depressi e in condizioni di stress.

Tanti studi affermano quanto sia utile l’assunzione di tirosina in condizioni di stress, freddo, affaticamento, lavoro e sforzo fisico prolungato e insonnia. La tirosina è un ottimo riequilibratore del TSH e degli ormoni tiroidei.

Teobromina : presente naturalmente nel caffè, ha azione simile alla caffeina per certi versi, ma in realtà la sua presenza in stack è dovuta alla sua capacità di diminuire gli effetti ipertensivi della caffeina, incrementare l’effetto tonico mentale maggiormente della caffeina e ridurre gli effetti eccitatori della caffeina sul sistema nervoso centrale agendo da ADATTOGENO.

Queste ultime sostanze elencate possono supportare l'attività tiroidea in un individuo sano che si trova in restrizione glucidico/calorica, si sconsiglia l'utilizzo in casi di alterazioni patologiche e senza controllo medico.

Si consiglia l’assunzione di massimo 2 cpr al giorno salvo indicazioni diverse da parte di un professionista di riferimento.

Un’assunzione a stomaco vuoto al mattino prima di colazione e/o prima dell’allenamento potrebbe essere la soluzione migliore per sfruttare al meglio le proprietà dello stack.

Dott. Marco Guercioni
Biologo Nutrizionista

Marco Guercioni è Dottore Specializzato in Biologia e Nutrizione, con una lunga esperienza nel campo della nutrizione sportiva, del dimagrimento e della ricomposizione corporea.

Fa parte del Team “Ricerca, Sviluppo e Divulgazione scientifica” di VitaminCompany e contribuisce allo studio di nuove formulazioni, alla creazione di articoli scientifici e alla consulenza professionale.

Hai dubbi o domande? Chiedi direttamente al Dott. Marco Guercioni! Scopri come partecipare al Forum VitaminCenter QUI.

PRODOTTI CORRELATI

Seguici