Panic: la nuova frontiera per il pre e l’intra workout

Molto probabilmente queste parole nel corso degli anni sono state sentite diverse volte e finiscono col divenire inflazionate agli occhi di qualcuno: la questione reale è che questa volta le argomentazioni – tecniche e non teoriche – che stanno dietro l’utilizzo di ognuno degli strumenti nutraceutici che compongono la formula Panic possono permettere affermazioni di questo tipo. Panic infatti è stato realizzato con una formula ben precisa che prevede l’utilizzo di ingredienti nutraceutici razionalmente inseriti secondo una scala ben precisa: elementi che costituiscono il “core” della formula mostrandosi imprescindibili per il recupero, altri che sostengono e supportano la applicazioni funzionali ad una massima efficacia degli elementi “core”, per concludere con elementi di “rifinitura” che completano la formula anche nei minimi dettagli. Ma quali sono questi elementi che costituiscono il “core” della formula? Innanzituttto sono tre e mostrano un’utilità fortemente condivisa tra l’applicazione pre e intra workout.

Fonte di carboidrati di altissima qualità

I carboidrati, come si sa, costituiscono un elemento essenziale nel pre e nel l’intra work out per limitare i fenomeni catabolici, la loro sola presenza si mostra già di per se funzionale ad una riduzione della cortisolemia e dei fenomeni catabolici correlati all’esercizio. Panic utilizza il top nello stato dell’arte dei carboidrati ad oggi disponibili nell’integrazione alimentare le ClusterDextrin™, delle ciclodestrine ad altissimo livello di ramificazione estremamente performanti nel bilanciare la necessità di un rilascio rapido contestualmente al mantenimento di elevati livelli glucidici nel tempo

Pool di aminoacidi funzionali

Nasce dalla sapiente scelta di componenti aminoacidiche che completano sinergicamente (seppur con altri meccanismi d’azione) quanto fatto dai carboidrati, intervenendo nella modulazione dei fenomeni catabolici: troviamo infatti rappresentati i tre aminoacidi ramificati dalle note proprietà anticataboliche correlate sia al loro ruolo di stimolo nei confronti dell’insulina, sia alla capacità della leucina di prendere parte alla via di m-Tor, il crocevia biochimico dell’anabolismo. Lisina e Tirosina completano le spettro intervenendo nella sintesi di diversi intermedi fondamentali sia a livello del sistema nervoso centrale che a livello del sistema ormonale. Completa il tutto una generosa dose di glutammina, fondamentale sia nell’effetto detox delle componenti aminoacidiche utilizzate, sia nel favorire al massimo le dinamiche di recupero e supercompensazione.

Pool idratante

Costituto da molecole che con diversi meccanismi di azione favoriscono l’ingresso di fluidi, e di conseguenza di nutrienti, a livello come il glicerolo. Non si tratta però di una fonte di glicerolo qualsiasi bensì il GlyceroMax di Glanbia Plc, una forma altamente concentrata di glicerolo in polvere, una delle più concentrate e pure sul mercato che contiene infatti il 65% di glicerolo e 35% di silice, mostrando notevole e prolungata stabilità ed efficacia. Il glicerolo, in pratica, favorendo l’ingresso di fluidi a livello cellulare consente di attuare un Boost nei processi di idratazione favorendo l’ingresso di elettroliti ed altri nutrienti con un netto miglioramento delle dinamiche di recupero. Completa l’azione del glicerolo la Betainao trimetilglicina, sostanza in grado di esercitare, con meccanismi di azione diversi, effetti simili al glicerolo, garantendo inoltre un risparmio di metili che contribuiranno così all’incremento nella sintesi di neurotrasmettitori che richiedono la loro presenza.

Ulteriori componenti del Panic

Affiancano e completano questi pool Argininina, Citrullina Malato e Ornitina, i principali intermedi del cicl dell’urea, fondamentali nell’incremento della produzione di ossido nitrico, funzionale ad una superiore vascolarizzazione e pompaggio muscolare. Mentre per quanto riguarda Beta-alaninaTaurina e N-Acetil-cisteina, abbiamo il sostegno con meccanismi diversi della contrattilità muscolare:

  • Beta-alanina: agisce come precursore della carnosina, principale tampone del tessuto muscolare che mantenendone stabile il pH, agisce incrementando la work capacity.

  • Taurina: contrariamente a quello che si pensa, non rappresenta un eccitante ma un supporto adattogeno utile sia al mantenimento di alti livelli di attività del sistema nervoso che del sistema muscolare, riequilibrando le funzioni tissutali.

  • N-Acetil-Cisteina: rappresenta come antiossidante diretto e come precursore del glutatione una delle principali forme di risposta dell’organismo allo stress ossidativo.

Le componenti di “rifinitura” del Panic

“Rifiniscono” la formula:

  • Principali vitamine del gruppo B: B6, B1, Niacina, ottimizzando i processi fisiologici correlati alla produzione di energia, fondamentali all’esecuzione dell’attività e al recupero

  • Elettroliti: Potassio, Calcio, Magesio, Sodio, intervengono a seguito delle molecole ad azione reidratante nella integrare i pool cellulari ed extra cellulari, ottimizzando le funzioni di scambio, trasporto e contrazione

  • Estratto di The verde (Camelia sinensis) : interviene favorendo una piccola elevazione metabolica seguita da una migliore efficienza nell’ossidazione della quota lipidica

Il tutto formulato in un delizioso gusto melograno: il gusto gradevole è fondamentale allo stimolo dei centri della gratificazione, prolungando la work capacity ad alti livelli. Panic rappresenta quindi a oggi una dele soluzioni tecniche più innovative e bilanciate nella gestione del pre e dell’intra work-out: PROVARE PER CREDERE!

 

Dott. Alexander Bertuccioli
Biologo Nutrizionista

Riproduzione vietata